sla
sla

Per gli ammalati di SLA si terrà una staffetta solidale a Pergine Valsugana (Trento), nella Piazzetta di Natale. Tanti operatori del Centro Clinico NeMO doneranno il loro tempo e si uniranno ai volontari di AISLA per un calendario che fa riflettere sul valore del tempo. Un dono raro e prezioso proprio come i fiori del Trentino.

web agency

Sla Corsa solidale

Nella Piazzetta di Natale delle Associazioni di Pergine Valsugana, uno dei contesti natalizi più suggestivi che esistano, dove il tempo sembra fermarsi per lasciare spazio alla magia delle feste, i volontari di AISLA, Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica, saranno ospitati nei giorni 18-19 e 23-24 dicembre dalle ore 10.00 del mattino alle ore  21.30 nella casetta dell’Associazione Sportiva Oltrefersina. Con loro ci saranno i tanti operatori del Centro Clinico NeMO Trento, felici di donare il loro tempo per essere al fianco della comunità dei pazienti SLA trentini e delle loro famiglie.

Calendario solidale

Ed è proprio dal valore e dalla ricchezza del tempo, dono raro e prezioso come i fiori del Trentino, che nasce l’idea del calendario solidale 2022 e che sarà possibile aggiudicarsi proprio nella Piazzetta di Natale, in piazza Fruet a Pergine. Un’incredibile staffetta solidale, che ha dato origine ad una rete di collaborazioni e aiuto reciproco per un calendario che fa riflettere, grazie ai 12 magici scatti donati da Anna Maria Detassis e Franco Parisi. Sposati dal 1975, i due coniugi da sempre condividono molte passioni: l’amore per l’ambiente, la natura, gli animali. La loro storia parte da lontano, da quando ancora molto giovani presero come fonte d’ispirazione per i loro scatti fotografici proprio i fiori. In particolare, le orchidee spontanee del Trentino.

A spiegare il valore di questo sodalizio è Sonia Prunervolontaria attiva di AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica: “Siamo nati nel 2009 con l’obiettivo di offrire un supporto concreto agli ammalati ed alle loro famiglie. Da allora, grazie ad un dialogo costante con le istituzioni competenti, molti passi sono stati fattiTra questi, e nonostante la pandemia, l’apertura del Centro Clinico NeMO che si trova proprio all’interno di Villa Rosa a Pergine. In questi anni sono nate amicizie, stretto legami forti e siamo entrati nelle case di tante famiglie. L’ospitalità che ci è stata offerta e i tanti volontari che si sono messi immediatamente. Disposizione ci ha commossi e a tutti loro va la nostra sincera gratitudine. È proprio vero, le cose più preziose della vita non le troveremo mai sotto l’albero, ma nelle persone che scelgono di starci accanto. E, per fortuna, le nostre sono davvero molte!”

Centro clinico nemo

Il Centro Clinico NeMO Trento. Aperto da poco meno di un anno, grazie ad un accordo di sperimentazione gestionale pubblico – privato tra la Provincia autonoma di Trento. L’Azienda provinciale per i servizi sanitari e i Centri NeMO. Una necessità raccontata dal Direttore Clinico del Centro, Riccardo Zuccarino: “In questi mesi ho avuto il privilegio di coordinare una équipe multidisciplinare di 40 professionisti. Insieme abbiamo accolto oltre 470 famiglie provenienti dal Trentino ma non solo. Il Centro Clinico NeMO è già diventato un punto di riferimento anche per numerose famiglie venete e friulane, che si sono rivolte a noi. In particolare per ricoveri ordinari che hanno un periodo medio di tre settimane, fino ad arrivare anche a qualche mese

Ed è con questo stesso spirito di servizio che, pur conoscendo bene il carico lavorativo richiesto, non sono sorpreso nel vedere come anche i nostri  operatori così speciali, si siano messi a disposizione dell’associazione e delle famiglie donando con entusiasmo il loro tempo per questa bella iniziativa di solidarietà.

I fondi raccolti sono destinati ai servizi che AISLA Trentino – Alto Adige offre gratuitamente alle oltre 50 famiglie trentine che sono quotidianamente supportante con l’informazione, l’orientamento, la condivisione, l’ascolto, la fisioterapia ed il counseling.

Solidarietà per natale

La casetta di AISLA, insomma, è proprio una bella storia di Natale, di quelle che scaldano il cuore perché portano in sé un importante valore sociale: quello della solidarietà e della fraternità, capace di offrire coraggio e mantenere accesa la speranza.

E se è vero che il bene entra in circolo, oltre al calendario che riporta, per ogni mese, lo scatto di uno dei tanti rarissimi fiori trentini. Ci sarà la coloratissima novità in edizione limitata della Christmas Box. Una combinazione dei migliori prodotti dolciari ideata appositamente per i Centri NeMO e tante altre idee solidali per il Natale.

Un appuntamento da non perdere, da segnare sul calendario, cha va vissuto con lo spirito che lo scrittore Romano Battaglia elogia in una delle sue opere, perchè “Il calendario non è un susseguirsi di date e ricorrenze, ma di stati d’animo e di ricordi”.

Per informazioni e per contribuire con una donazione si può scrivere alla mail segreteria@aislatrentinoaltoadige.it  oppure chiamare allo 346 8008494.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.