agroalimentare guatemalteco

A tavola con il Guatemala: l’agroalimentare guatemalteco conquista gli imprenditori italiani

Mercoledì 22 settembre si è tenuta a Roma la prima edizione di “A tavola con il Guatemala”. Una giornata ricca di importanti incontri 

B2B per promuovere i prodotti agroalimentari di eccellenza di 15 aziende del Paese centroamericano, e favorire sinergie commerciali sul territorio italiano.

web agency

La manifestazione è organizzata dunque dall’Ambasciata del Guatemala in Italia insieme alla Camera di Commercio e Industria Italiana in Guatemala (CAMCIG),

Con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri(Minex) e del Ministero dell’Economia del Paese.

15 produttori guatemaltechi, più di 20 italiani

Per otto ore, l’edificio Wegil, nel centro storico della capitale italiana, ha ospitato con successo gli incontri d’affari tra 15 produttori guatemaltechi e più di 20 imprenditori italiani,

Provenienti da diverse regioni, interessati a conoscere i prodotti con potenziale di importazione, come avocado, caffè, cacao, cardamomo, piselli cinesi, ortaggi biologici, frutti di bosco, fragole, noci di macadamia, sesamo, spezie, frutti secchi, salse piccanti, miele, rum e olio di palma.

La dimostrazione culinaria

La dimostrazione culinaria è presentata dalla giornalista Marinellys Tremamunno, con la partecipazione degli chef Sergio Díaz,

Ristorante Sublime in Guatemala, e Bruno Brunori del ristorante Casa Brunori in Italia, che ha mostrato le loro abilità spiegando come i sapori intensi guatemaltechi possono fondersi con i piatti della tradizione gastronomica italiana.

Il Cooking Show è dunque trasmesso in streaming ed è disponibile attraverso il sito ufficiale dell’evento 

www.atavolaconilguatemala.it 

sul canale Youtube: www.youtube.com/watch?v=UmjZdPV3UEs&t=2836s.

A tavola con il Guatemala

“A tavola con il Guatemala” è il risultato di uno sforzo logistico che nasce dalle azioni di diplomazia commerciale promosse da Minex, con l’obiettivo di posizionare il Guatemala sui mercati internazionali e favorire gli scambi commerciali.

Gli incontri d’affari sono stati organizzati dall’ApciAssociazione Professionale di Cuochi Italiani.

È da evidenziare che l’evento ha avuto la presenza di una delegazione di alto livello del Governo del Guatemala, guidata dal Viceministro dello Sviluppo della Micro, Piccola e Media Impresa Sigfrido Lee,

i Viceministri delle Relazioni Estere Shirley Aguilar e Atzum de Moscoso, e l’Ambasciatore del Guatemala in Italia Luis Fernando Carranza Cifuentes,

già presidente del Comitato Esecutivo del Programma Alimentare Mondiale (WFP).

“A tavola con il Guatemala” è la dimostrazione che il coordinamento interistituzionale tra istituzioni pubbliche e private può dunque produrre risultati ottimali.

Il sostegno finanziario

Un evento che è stato possibile infatti grazie al sostegno finanziario di Cementos Progreso, Ron Botrán, Banco Industrial, Anacafé, Grepalma, Gruppo Alimentari, Kultiva(Agrocumbre), Grupo Alza (Sasson e Cashitas), 

Coopermondo e il Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli ( CISP).

In Italia l’evento ha avuto il sostegno di vini San Carraro e della fabbrica di gelato artigianale Peó,

oltre al sostegno istituzionale dell’Istituto Italo Latinoamericano (Iila) e dell’Accademia del Caffè Espresso.